#4: Hardware e Software

Hardware e Software: le differenze

Oggi vediamo le differenze che ci sono fra Hardware e Software. Ma partiamo dicendo che il computer è un insieme di dispositivi fisici (hardware) predisposti per ricevere dati dall’esterno ed elaborarli, seguendo istruzioni inserite nel programma (software) ed andare a produrre dei risultati. Quello che maggiormente affronteremo noi nelle guide, saranno Software, della quale vedremo successivamente una divisione.

hardware-softwareQuindi, possiamo dire che l’hardwere (hard=solido, ware=componente) è la parte solida (parte fisica) che costituiscono l’elaboratore (il computer). All’incontro, il software (soft=soffice) è la parte che è costituita dai programmi residenti nella memoria del computer.

 

La struttura hardware di un PC (dunque di un personal computer, il più utilizzato; per vedere i vari computer leggi questo articolo, alla fine.) è spiegata, schematizzata, nell’ immagine che potete vedere qua sotto. Il tutto parte dalla memoria centrale, ovvero dalla RAM e dalla ROM, che si collega con una Memoria di Massa, e con la CPU. La stessa CPU riceve i dati delle periferiche di input (leggi qua le differenze input/output) ed emette i dati (alle periferiche di output).

struttura

 

Spieghiamo partendo dalla Memoria centrale, che si divide, come abbiamo visto, in due parti:
RAM: la ram è una memoria volatile, ovvero la quale non permette di salvare permanentemente dati, ma permette solamente di elaborarli. Ciò vuol dire che se, ad esempio, un foglio di calcolo di Excel non viene prima salvato su una memoria di ROM (leggi sotto cos’è), al momento dello spegnimento del PC tutti i dati vengono persi. Un’altra caratteristica è che la RAM è ad accesso casuale, ovvero si accede direttamente al dato che ci interessa, risultando dunque più veloce.
ROM: questa memoria, oltre a contenere l’istruzione per l’avviamento del computer, permette anche ai file di essere salvati, visto che è considerata una memoria di massa. Infatti, anche senza l’alimentazione essa mantiene al suo interno scritti i file, i quali possono essere riutilizzati in qualunque momento. La memoria RAM riconosce anche la presenza opzionale di periferiche di input/output.

Nel prossimo articolo, affronteremo meglio le memorie di massa, spiegandole nel particolare.

Lascia un commento

*